Posted on Lascia un commento

Arachidi pralinate al limone

arachidi pralinate banner

Benvenuti nella nostra sezione ricette, oggi Zia Maria vi propone : Arachidi pralinate al limone. Una ricetta semplice e veloce che lascerà tutti piacevolmente sorpresi.

Conosciamo tutti le mandorle e le arachidi pralinate, ma oggi vi propongo una piccola variante. L’aggiunta del limone da quella spinta in più!

Si tratta di uno snack dolce perfetto per un aperitivo, ma anche da avere sempre a disposizione. Una pausa sfiziosa senza troppi sensi di colpa.

Le arachidi sono dei piccoli legumi molto diffusi in tutto il mondo, dal gusto molto caratteristico. Usate in egual misura in preparazioni sia dolci che salate. Amate dall’America alla Cina, e per buonissimi motivi.

Sono, infatti, un ottimo alimento, ricco di proteine vegetali, sali minerali, vitamine (del gruppo B ed E), grassi buoni e fibre. Consumate con moderazione, prediligendo quelle al naturale, fanno bene al nostro organismo.

Scegliete sempre arachidi di alta qualità, e potrete godere a pieno delle loro proprietà.

Ciò detto le nostre arachidi pralinate al limone, hanno ovviamente zuccheri aggiunti, ma sono da preferire rispetto a molti altri snack dolci che spesso ritroviamo nelle nostre case.

Prima di tutto però, come mai al limone? In realtà si tratta di un caso fortuito. Qualche settimana fa ho preparato dei pirichittus, dolce tipico sardo, e la glassatura è realizzata con acqua, zucchero e scorza di limone. Una volta finito di glassare i pirichittus ho avuto l’improvvisa illuminazione. Cosa fare con lo zucchero restante? Sarebbe stato un peccato sprecarlo. E così ci ho versato velocemente delle arachidi sgusciate che avevo in dispensa e ho recuperato lo zucchero in eccesso.

Da allora ho però ricalcolato le dosi in modo da poterle condividere con voi. Si tratta di una ricetta estremamente semplice da realizzare che vi lascerà piacevolmente sopresi.

ingredienti:

  • 100g di zucchero bianco
  • 30ml di acqua
  • 150g arachidi sgusciate (meglio se leggermente salate*)
  • 1 limone (scorza)

*se avete acquistato arachidi sgusciate già salate, assicuratevi che non lo siano troppo . Se così fosse strofinatele per qualche secondo dentro un panno da cucina.

strumenti:

  • pentolino (meglio se antiaderente)
  • mestolo in legno
  • ciotola in vetro (o ceramica)

Procedimento

Versate in un pentolino, lo zucchero, l’acqua e la scorza di un limone medio. Usate limoni biologici se potete perché la scorza è estremamente porosa e difficilmente potrete eliminare residui di prodotti non ingeribili. Scegliete un pentolino abbastanza capiente da contenere le vostre arachidi e poterle mescolare agevolmente.

La quantità di acqua è indicativa, cercate di non superare mai un terzo in peso. Per avere un’indicazione visiva della quantità da utilizzare, quando versate l’acqua sullo zucchero ciò che dovete ottenere è l’idratazione uniforme dello stesso. Quando lo zucchero diventa “trasparente” avete raggiunto la quantità ottimale. Aggiungetela sempre poco per volta perché non tutti gli zuccheri sono uguali.

Su una fiamma bassa iniziate a mescolare, fino alla formazione delle tipiche bolle. Fate attenzione a non scottarvi, perché da questo momento in poi la temperatura dello zucchero diventerà pericolosa. Non vogliamo raggiungere il caramello, per questa ragione abbiamo messo l’acqua. Durante la sua evaporazione creerà un numero crescente di bolle, fino quasi alla formazione di un effetto schiuma. A questo punto quando il nostro zucchero è tendente ad una colorazione gialla chiarissima, e cominciamo a sentire che si è addensato versiamo le arachidi tutte in una volta.

Continuate a mescolare fino a che non sentirete sempre più resistenza da parte del mestolo. Il composto prenderà una consistenza quasi sabbiosa mano a mano che lo zucchero riprenderà a cristallizzare. Assicuratevi che non lo zucchero liquido si sia quasi consumato dle tutto, ma che non stia iniziando a brunirsi.

La parte finale

A questo punto spegnete il fuoco e versate tutto in una ciotola di vetro, come la nostra palladio 14cm, e  continuate a mescolare e raffreddare le vostre arachidi. Potete passare ad un cucchiaio di metallo per aiutarvi a separare meglio le arachidi pralinate al limone. Ciò che otterrete è un composto che va via via separandosi e le arachidi rimarranno pralinate in maniera molto delicata. Sul fondo della ciotola avrete inevitabilmente dei residui di zucchero al limone che potranno essere riutilizzati nello stesso modo, oppure conservati per aggiungerli dove preferite.

arachidi pralinate in vasetto

Zia Maria Consiglia

Conservate le vostre arachidi pralinate al limone all’interno di vasetti in vetro con coperchio per mantenerle fragranti. Ma prima fatele raffreddare!
L’ideale sarebbe il VASO ERMETICO 200ML.
Ma se volete fare dei deliziosi omaggi ai vostri amici potete usare i vasetti monodose da 40 ml. Vi basterà aggiungere un fiocchetto e vi assicuro li ameranno

Ricetta facile   gluten & lactose free   Vegan friendly

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *